Arte e cultura | Itinerari e natura | Sport e benessere | Dove mangiare | Dove dormire
 
Civico Museo etnografico del ferro Le Fudine
  Via S. Antonio
25053   Malegno
Tel. 0364/344485
E-mail: info@comune.malegno.bs.it
 

 
Museo

 

Sin dalla sua fondazione nel 1998, il Museo Le Fudine (nato per volontà dell'Amministrazione Comunale di Malegno) ha inteso conservare e presentare al pubblico le fucine (in dialetto locale fudine) di via S. Antonio, uno dei più interessanti ed antichi monumenti di archeologia industriale della Valle.

L'edificio originale, che si compone di due diverse officine le fudine de' Serini e de' Nani, è una delle più antiche fucine in Europa e presenta un impianto tardo-gotico che fa pensare ad una sua fondazione al XIV-XV sec. La struttura è stata più volte rimaneggiata nel tempo per adattarla alle esigenze della lavorazione tradizionale - detta ferrarezza - che è proseguita sino a pochi decenni fa con la produzione di grattugie, mestoli, palette da fuoco e picconi. Oltre agli spazi principali con i forni, i magli, i maglioli, la tromba eolica azionata dall'acqua (tina de l'ora), la mola e le incudini, si trovano anche altri piccoli vani che ospitavano la cesoia e i magazzini per il ferro e il combustibile. Quasi tutti i macchinari della fucina erano azionati dalle ruote idrauliche poste nel canale dove scorreva l'acqua proveniente dal vicino torrente Lanico.

Internamente al Museo è presente il percorso museale Ferro: un metallo tra cielo e terra che intende avvicinare il visitatore al lavoro e ai simboli sorti attorno alla ferrarezza. La mostra, dal carattere permanente, è composta da pannelli con testi, fotografie, disegni e didascalie, atti a illustrare gli elementi della fucina e alcuni oggetti rinvenuti nel corso del restauro ed esposti al Museo. Il visitatore così scoprirà il funzionamento dei vari macchinari e il duro lavoro del màihter e del brahchì che operavano in fucina sin dalle cinque del mattino, ma potrà anche risalire alle origini della metallurgia attraverso un percorso affascinante che narra di scoperte archeologiche, di miti e rituali, di tradizioni orali, di arte rupestre e simboli. Tutto questo vuole portare a conoscere meglio la figura del fabbro, l'artefice principale delle fucine.

Questa presentazione è tratta dalla brochure Sistema Musei di Valle Camonica realizzata dalla Comunità Montana e dal Consorzio Comuni BIM di Valle Camonica. I testi sono a cura dell'arch. Lucia Morandini





Periodo di apertura: tutto l'anno

Orari apertura: Martedì dalle 16.00 alle 18.00, giovedì dalle 14.30 alle 16.30 e sabato dalle 14.00 alle 16.00. Il giovedì dalle 14.30 alle 16.30 il personale incaricato dal comune, reperibile presso il museo “Le Fudine”, è a disposizione anche per accompagnare i visitatori presso il museo del “Lambich”.

Da vedere:
Fucina attiva, magli, “tina de l’ora”, attrezzi per lavorare il ferro, prodotti della fucina

Periodo storico:
1700/1900


Guide
Sì, rivolgendosi al Comune di Malegno (tel. 0364/344485)


 
COME ARRIVARE


 
 
stampa - aggiungi ai preferiti - invia a un amico

 
 
RICERCA   Comune:   Categoria:  
 
In collaborazione con
La rete civica VOLi – Vallecamonica On Line
La rete civica VOLi – Vallecamonica On Line
Consorzio Comuni BIM di Valle Camonica
Consorzio Comuni BIM di Valle Camonica
Comunità Montana di Valle Camonica
Comunità Montana di Valle Camonica
Provincia di Brescia
Provincia di Brescia
Regione Lombardia
Regione Lombardia



I partner
FAI
FAI



Consorzio delle Pro Loco Camuno-Sebine
Boario Terme Eventi
Sapori di Vallecamonica
Parco dell'Adamello
Enogastronomia
Prodotti tipici
Produttori e punti vendita
Manifestazioni ricorrenti
Tradizioni locali
Il ferro
Il legno
La pietra
Artisti e artigiani
Manifestazioni ricorrenti
Proposte di visita
La tua vacanza
Itinera visite didattiche alla Valle Camonica
Utilità
Trasporti
Meteo
Numeri utili
Segnala modifiche